Non classé

The bike couriers mobilizations for social protection

Mercoledì 27 marzo, ore 14.00 – Aula 210, Palazzo E
Scuola universitaria professionale della Svizzera itaiana (SUPSI)
Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale

Presentazione della conferenza:

Nel corso degli ultimi dieci anni un mercato del lavoro informale e privo di diritti si è sviluppato nel settore della logistica con l’arrivo delle piattaforme digitali come Uber o Foodora. Il loro modello commerciale suscita scalpore perché è basato su una protezione sociale assente o limitata per i lavoratori e le lavoratrici. In Svizzera, la consegna in bicicletta di pasti o pacchi non soltanto è un esempio di queste nuove realtà, ma anche l’illustrazione di come la mobilitazione di diversi attori del settore (riders, sindacati e datori di lavoro già presenti sul mercato) siano all’avanguardia nell’ottenimento di tutele sociali e nell’instaurazione di un dialogo sociale. I relatori ne presenteranno una breve panoramica basandosi sui dati prodotti dal progetto di ricerca Gig economy and its Implications for Social Dialogue and Workers’ Protection finanziato dallo Swiss Network for Internatinal Studies (SNIS).

Scaricare la locandina cliccando qui.

Relatori:

Dr. Nicola Cianferoni è ricercatore post-doc alle Università di Ginevra et Neuchâtel. Negli ultimi dieci anni si è specializzato nella sociologia del lavoro svolgendo diverse ricerche sulle condizioni di lavoro, le ristrutturazioni aziendali e le relazioni sindacali nei settori pubblico e privato. Nel suo dottorato ha effettuato un’analisi del tempo di lavoro nel settore della vendita.

Luca Perrig è dottorando all’Università di Ginevra dove studia il ruolo delle piattaforme digitali nella riconfigurazione del mercato relativo alla consegna di pasti in bicicletta. Le sue analisi risultano di una metodologia etnografica e sociologica, le quali consistono sia nell’effettuare delle osservazioni partecipanti che nella produzione di interviste.

Prof. Dr. Jean-Michel Bonvin dirige il dipartimento di sociologia all’Università di Ginevra ed è professore ordinario in politiche sociali. Nella sua carriera ha diretto diversi progetti di ricerca relativi al mercato delle lavoro e alle sue trasformazioni con un’attenzione particolare alle forme di negoziato e di regolamentazione.

Ciclo seminariale sulla digitalizzazione del lavoro

La conferenza si svolge nell’ambito del ciclo seminariale «Digitalizzazione del lavoro: sguardi globali, nuove forme e nuovi attriti, impatto sul lavoro sociale» organizzato da Niccolò Cuppini e Maël Dif-Pradalier. Il Centro competenze lavoro, welfare e società del DEASS promuove una serie di cinque incontri, da gennaio a maggio 2019, orientati all’elaborazione di coordinate e strumenti per indagare come i processi di digitalizzazione stiano mutando le dinamiche del lavoro sociale, inquadrando il tema nella più ampia cornice delle metamorfosi del lavoro tout court.

Leave a Reply